Google Plus chiude, da oggi il social network smetterà di esistere

google plus

Anche se ti chiami Google non è detto che tutto quello che crei renda al massimo. Come altri servizi della “Grande G” che non hanno avuto il successo sperato, anche Google Plus da oggi smetterà di esistere.

Google Plus doveva essere l’anti-Facebook, lanciato nel 2011 durante i primi inizi dei social network quando Messanger era in procinto di lancio e Facebook non aveva ancora comprato Instagram e Whatsapp.

Purtroppo Google Plus non ha avuto il successo che Mountain View sperava. Il motivo principale? Lo scarso utilizzo da parte degli utenti, infatti il 90% delle sessioni aveva una durata media di circa 5 secondi e gli utenti complessivi del social non hanno raggiunto i 300 milioni. La maggior parte degli utenti però sono stati “obbligati” a crearsi un profilo su Google Plus, infatti il profilo si creava in automatico nel momento in cui si creava un account su Gmail.

Da oggi quindi comincerà il processo di “smantellamento” di Google Plus e tutti i vostri dati andranno persi per sempre, quindi se siete tra quelle poche persone che utilizzavano Google Plus e non volete perdere i vostri dati, potete andare qui e salvarli in un archivio così da non perdere nulla.

Ricordo inoltre che il processo di cancellazione di Google Plus non andrà a toccare in alcun modo gli altri servizi come Gmail, Google Foto ecc.

Per altre notizie, recensioni e altro sul mondo delle tecnologia e di internet vi ricordo di continuare a seguire Smartologia qui sul blog ma anche su Facebook, Instagram e Twitter.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *