Galaxy Fold o Mate X? Chi è il miglior “flessibile”?

Il Mobile World Congress ha dato il via all’era dei flessibili dove molte aziende che hanno portato e annunciato le loro proposte, due su tutte sono state Samsung e Huawei.

Ma quale dei due smartphone flessibile si può considerare il migliore?

Partiamo da Samsung che con il Galaxy Fold ha rotto il ghiaccio, annunciando ufficialmente il primo smartphone pieghevole. Il Galaxy Fold ha un display che si piega verso l’interno chiamato Flex, un Dynamic AMOLED dalle dimensioni di 7,3″ dove troviamo anche un notch nell’angolo alto a destra.

Il display posteriore invece misura 4,6″ ed è un HD+ Super AMOLED con delle cornici molto spesse rispetto agli smartphone che siamo abituati a vedere recentemente.

Il comparto fotocamera propone una soluzione con tre sensori posti in verticale nella parte sinistra. Gli obiettivi sono due da 12 megapixel e uno da 16 megapixel di cui la lente principale ha un’apertura focale di f/1.5 e f/2.4 mentre le restanti sono una ultra grandangolare e un teleobiettivo.

Le fotocamere frontali sono due, rispettivamente da 8 e 10 megapixel.

Il processore è uno Snapdragon 855 con 12 GB di RAM e 512 GB di memoria interna non espandibile. Il tutto è alimentato da una batteria da 4380 mAh con ricarica rapida sia via wireless che via cavo.

Dimensioni e peso sono un segreto, infatti Samsung non ha rivelato queste informazioni anche se dalle foto si nota uno spessore notevole molto al di sopra degli standard attuali.

Galaxy Fold sarà disponibile dal 3 maggio al prezzo di 2000€.

La seconda azienda ad entrare nel mondo dei “flessibili” è stata Huawei che ha annunciato ufficialmente il Mate X. A differenza di Galaxy Fold già a primo impatto il design di Mate X è decisamente migliore, meno spigoloso, più sottile e sicuramente più elegante e leggero.

Lo schermo del Mate X è in grado di piegarsi di 180° da entrambi i lati senza nessuno tipo di problema. Quando è aperto lo schermo del Mate X misura 8″ con risoluzione di 2480×2200 pixel, mentre da chiuso mostra un doppio display: quello anteriore da 6,6 pollici e quello posteriore da 6,38″.

La fotocamera di Mate X propone sempre, come ci ha abituati da anni ormai, la collaborazione con Leica. Le fotocamera sono tre e sono una con obiettivo grandangolare da 40 megapixel, uno grandangolare da 16 megapixel e un teleobiettivo da 8 megapixel.

Come processore abbiamo un Hisilicon Kirin 980 associato a 8 GB di RAM e 512 GB di memoria interna. Il dispositivo è un dual-SIM e grazie al modem Balong 5000 è in grado di supportare anche il 5G.

Il tutto è messo in funzione da una batteria da 4500 mAh con supporto alla ricarica rapida.

A differenza del Galaxy Fold le dimensioni ed il peso non sono un tabù per Huawei. Infatti il Mate X da aperto misura solo 5,4 mm di spessore mentre da chiuso ne misura 11 mm con un peso di 295g.

Il Mate X sarà disponibile da Ottobre al prezzo di circa 2299€.

Detto questo quale dei due smartphone pieghevoli è il migliore? Difficile dirlo finché non si riuscirà a provarli sul campo. Possiamo dire che a livello hardware i due dispositivi si equivalgono se non fosse per i 12 GB di RAM di Galaxy Fold rispetto agli 8 GB di Mate X.

Sicuramente, è qui saranno tutti d’accordo, il design è nettamente a favore di Mate X, molto più sottile, meno spigoloso e più elegante rispetto al suo rivale. Poi la soluzione adottata da Huawei per quanto riguarda il display ci sembra molto più funzionale.

Ne sapremo ovviamente di più nei prossimi mesi, quindi per altre news restate sintonizzati su Smartologia, sia qui sul blog che su Facebook, Instagram e Twitter.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *