Con Xiaomi assisteremo ad un altro “Effetto Iliad”?

Ormai è un dato di fatto, Xiaomi ha portato in Italia gli stessi prezzi che troviamo sul mercato cinese. Eh si perché a differenza di altri produttori, che una volta giunti sul mercato Italiano aumentavano il prezzo dei loro prodotti, Xiaomi ha optato per questa strategia di marketing portando nel nostro paese gli stessi prezzi che troviamo sul mercato cinese.

Redmi Note 7, prestazioni elevate a basso prezzo

Le ultime dimostrazioni sono il Mi9 e il Redmi Note 7 che sono stati lanciati sul mercato rispettivamente al prezzo di 449€ e 179€, dei prezzi folli se consideriamo il fatto che i due nuovi dispositivi di casa Xiaomi hanno degli hardware da far invidia ai più grandi top di gamma.

Tempo fa prezzo basso era sinonimo di medio/basso di gamma oppure buon telefono ma con tanti compromessi. Con Xiaomi la musica è diversa, ci sono si dei compromessi ovviamente, ma non sono così tanti e poi cosi indispensabili.

Lo Xiaomi Mi9, il top di gamma a soli 449€

Detto questo perché a questo punto l’utente medio dovrebbe spendere di più per avere le stesse o simili qualità hardware o addirittura spendere lo stesso prezzo per un dispositivo tecnicamente più inferiore?

Per questo motivo se le cose continueranno ad essere queste potremmo vedere accadere in Italia un nuovo “Effetto Iliad” quando molte delle più importanti compagnie telefoniche hanno dovuto per forza di cose abbassare i prezzi delle loro tariffe e aumentare la quantità di GB delle offerte per evitare di perdere clienti. Eh si perché Iliad con le sue offerte da 30, 40 ed infine 50 GB al mese a prezzi inferiori a 10€ ha spaccato letteralmente il mercato costringendo TIM, WIND e VODAFONE ad adeguarsi al mercato.

Detto questo quindi si arriverà al punto tale che Samsung, Huawei, LG e gli altri importanti produttori dovranno per forza di cose abbassare i prezzi dei loro dispositivi? Al momento non lo sappiamo però sta di fatto che Xiaomi con questi prezzi sta letteralmente spaccando il mercato portando qualità a prezzi davvero bassi, cosa mai vista prima in Italia.

Solo il tempo ci dirà cosa accadrà nel prossimo futuro, detto questo vi ricordo di continuare a seguire Smartologia qui sul blog ma anche su Facebook, Instagram e Twitter.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *